Quali sono le novità in relazione al tribunale dei brevetti ad effetti unitari?

Nel giugno del 2023, il mondo della proprietà intellettuale ha assistito all'avvio di una delle sue più significative innovazioni degli ultimi decenni: il lancio del Tribunale Unificato dei Brevetti (UPC) insieme all'istituzione del brevetto unitario. Questo evento segna la conclusione di un processo lungo cinquant'anni, inaugurando un'era nuova per i titolari di brevetti e per i professionisti del settore in Europa.

Una Corte Sovranazionale per l'Innovazione

Il Tribunale Unificato dei Brevetti rappresenta un'istituzione giuridica sovranazionale e multinazionale, unica nel suo genere. Costituito da giudici togati e tecnici esperti provenienti dagli Stati membri dell'UE, l'UPC ha il compito di gestire e arbitrare le questioni legate ai brevetti unitari e ai brevetti europei classici. Quest'ultimo tipo di brevetto, gestito dall'Ufficio Europeo dei Brevetti a Monaco, ha ora un nuovo compagno di viaggio nel brevetto unitario, che si distingue per la sua validità unitaria in 17 Stati membri dell'Unione.

Gli Stati Membri e la Nuova Geografia dei Brevetti

L'innovativo sistema del brevetto unitario è al momento riconosciuto in 17 paesi, tra cui figure di spicco come Francia, Germania e Italia. Questa selezione di Stati, che si prevede si allargherà con l'ingresso di altri membri dell'UE, testimonia l'importanza del Tribunale Unificato dei Brevetti nel creare un panorama uniforme per la tutela della proprietà intellettuale in Europa. Tuttavia, alcuni Stati, come la Spagna e la Polonia, restano fuori da questo sistema, evidenziando le sfide e le divergenze nell'approccio europeo alla protezione brevettuale.

Tematiche Calde e Sviluppi Recenti

Dall'avvio del Tribunale Unificato dei Brevetti, diverse questioni chiave hanno catalizzato l'attenzione della comunità legale e imprenditoriale. Tra queste:

  1. Accesso agli Atti: Una recente sentenza ha messo in luce la tensione tra la necessità di trasparenza e la protezione della riservatezza delle informazioni scambiate durante i processi.​
  2. Interpretazione delle Rivendicazioni Brevettuali: L'UPC ha adottato un approccio distintivo, dando particolare importanza alla storia del brevetto durante le sue valutazioni.
  3. Protective Letters: Questo strumento, noto soprattutto in Germania e nel Regno Unito, permette a chi teme di essere accusato di contraffazione di presentare preventivamente le proprie difese.
  4. Lingua del Procedimento: La scelta della lingua utilizzata nei procedimenti giudiziari presso l'UPC ha sollevato questioni di equità e accessibilità, con un recente caso che ha evidenziato una possibile tendenza verso l'adozione dell'inglese come lingua franca.
  5. Estensione dei Termini a Difesa: L'UPC si è dimostrato incline a concedere estensioni dei termini per la difesa, soprattutto quando la mancanza di documentazione essenziale pregiudica il diritto di difesa del convenuto.


Le ultime interviste

Pubblicato l'AI Act: cosa devono fare aziende ed enti?

Michele Iaselli

Tribunale Unificato dei Brevetti: ultime novità

Emanuela Bianco

Garante Privacy: controllo a distanza e trattamento dati biometrici dei dipendenti

Rossella Bucca